Se siete genitori e pensate che dai videogiochi non si possa imparare niente di utile, ascoltate quanto ci ha raccontato Silvia Fabris consulente di M_children .

Silvia nasce come illustratrice e si specializza nella didattica dell’Arte attraverso un lungo percorso che inizia nelle scuole e nelle biblioteche di Veneto, Emilia Romagna e Trentino Alto Adige.

Dal  2001  inizia ad occuparsi della nascente sezione New Media del Centro Culturale Candiani del Comune di Venezia e dal 2016 diventa  consulente  di M_children, collabora con il gruppo di lavoro che ha ideato e sviluppato questo grande laboratorio  multimediale dedicato agli studenti delle scuole primarie e secondarie, rivolto a famiglie e scuole.

M_children si trova all’interno del complesso M9, il nuovo polo museale aperto in centro a Mestre dal dicembre 2018. Un museo che utilizza le più moderne tecnologie per raccontare la storia del 900.

E cosa succede se il museo è chiuso?

Si visita da casa e lo si costruisce insieme .

Il come, lo raccontiamo questa settimana nel nostro nuovo PODCAST

Il  racconto di Silvia è attento e particolareggiato sotto molteplici aspetti.

Non trascura il suo vissuto personale come  professionista e mamma di due bambini con i quali lei stessa ha dovuto affrontare questo periodo di lockdown.

E’ anche una dichiarazione di amore per la Scuola, quella fatta con la cura necessaria per le questioni importanti e complesse come  l’educazione delle future generazioni.

Quindi mamme e papà, maestre e maestri, orecchie bene aperte: va in onda il FUTURO!

*avvertenze speciali : Per l’ascolto di questo podcast  è consigliata la presenza di  giovani e giovanissimi  utilizzatori di Minecraft

A questo link  è consultabile  l’articolo che avevamo dedicato a M9 e Mchildren nel numero di  L’altrameta Natale

Per tutti gli insegnanti interessati, i “mondi” di Minecraft possono essere scaricati sul sito http://www.mchildren.it

Ringraziamo Fondazione Venezia e il Dottor Antonio Rigon per la gentile disponibilità .

 

 

.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *